Sorridi - RIPULAEit

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sorridi

Contenuti > Sorridi
Sorridi
Linea
Se non sai prima ridere di te, non sai ridere!
Cartelli letti alle porte delle chiese

  • Per tutti quanti tra voi hanno figli e non lo sanno, abbiamo un'area attrezzata per i bambini!
  • Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme. Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.
  • Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.
  • Venerdì sera alle 7 i bambini dell'oratorio presenteranno "Amleto" di Shakespeare nel salone della chiesa. La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.
  • Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! È un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti.
  • Tema della catechesi di oggi: "Gesù cammina sulle acque". Catechesi di domani: "In cerca di Gesù".
  • Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l'estate, con i ringraziamenti di tutta la parrocchia.
  • Il torneo di basket delle parrocchie prosegue con la partita di mercoledì sera: venite a fare il tifo per noi mentre cercheremo di sconfiggere il Cristo Re!
  • Il costo per la partecipazione al Convegno di "preghiera e digiuno" è comprensivo dei pasti.
  • Il concerto parrocchiale è stato un grande successo. Un ringraziamento speciale alla figlia del diacono, che si è data da fare per tutta la sera al pianoforte, che come al solito è caduto sulle sue spalle.
  • Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare.
  • Ringraziamo quanti hanno pulito il giardino della chiesa e il parroco.
  • Il parroco accenderà la sua candela da quella dell'altare. Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco, e voltandosi accenderà uno a uno i fedeli della prima fila.
Il termine "computer" è maschile o femminile?

Una professoressa stava spiegando alla sua classe che in Francese, diversamente dall'Inglese, i vocaboli possono essere maschili o femminili. "House" in francese è femminile: "la maison". "Pencil" in francese è maschile: "le crayon".

Uno studente curioso chiese: "E il computer di che genere è?". L'insegnante, sorpresa, ammise di non saperlo e la parola non figurava nemmeno nel dizionario di Francese. Così, per divertirsi un pò, la classe fu divisa in due squadre, ovviamente maschi da una parte e femmine dall'altra, e si chiese di decidere loro a che genere appartenesse il "computer", dando almeno 4 buone ragioni.

La squadra dei ragazzi decise che il computer non poteva essere altro che Femmina, in quanto:

  1. Eccetto il creatore, nessuno può capire la sua logica interna;
  2. Il linguaggio nativo che usa per comunicare con gli altri computer è incomprensibile per chiunque altro;
  3. Anche gli errori più piccoli restano immagazzinati per sempre in memoria per poterteli rinfacciare;
  4. Appena l'hai comprato ti ritrovi a spendere mezzo stipendio in accessori.

La squadra delle ragazze, ovviamente, arrivò alla conclusione che il computer era sicuramente Maschio, perchè:

  1. Se vuoi fare qualcosa con lui, prima lo devi accendere;
  2. Anche se ha molti dati non riesce a pensare da solo;
  3. E' stato inventato per risolvere i problemi, ma nella metà dei casi è lui il problema;
  4. Appena l'hai comprato ti accorgi che se avessi aspettato ancora un secondo ne avresti potuto trovare uno migliore.
Se eri un bambino negli anni 50, 60 o 70… Come hai fatto a sopravvivere

  1. Da bambini andavamo in auto che non avevano cinture di sicurezza né airbag...
  2. Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale e ancora ne serbiamo il ricordo.
  3. Le nostre culle erano dipinte con colori vivacissimi, con pitture a base di piombo.
  4. Non avevamo chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni dei medicinali, nei bagni, alle porte.
  5. Quando andavamo in bicicletta non portavamo il casco.
  6. Bevevamo l’acqua dal tubo del giardino, invece che dalla bottiglia dell’acqua minerale...
  7. Trascorrevamo ore ed ore costruendoci carretti a rotelle ed i fortunati che avevano strade in discesa si lanciavano e, a metà corsa, ricordavano di non avere freni. Dopo vari scontri contro i cespugli, imparammo a risolvere il problema. Si, noi ci scontravamo con cespugli, non con auto!
  8. Uscivamo a giocare con l’unico obbligo di rientrare prima del tramonto.
  9. La scuola durava fino a mezzogiorno, arrivavamo a casa per pranzo. Non avevamo cellulari... cosicché nessuno poteva rintracciarci. Impensabile.
  10. Ci tagliavamo, ci rompevamo un osso, perdevamo un dente, ma non c’era alcuna denuncia per questi incidenti. La colpa non era di nessuno se non di noi stessi.
  11. Mangiavamo biscotti, pane e burro, bevevamo bibite zuccherate e non avevamo mai problemi di sovrappeso, perché stavamo sempre in giro a giocare...
  12. Condividevamo una bibita in quattro… bevendo dalla stessa bottiglia e nessuno moriva per questo.
  13. Non avevamo Play Station, Nintendo 64, X box, Videogiochi, televisione via cavo con 99 canali, videoregistratori, Dolby Surround, cellulari personali, computers, chatroom su Internet... Invece AVEVAMO AMICI.
  14. Uscivamo, montavamo in bicicletta o camminavamo fino a casa dell’amico, suonavamo il campanello o semplicemente entravamo senza bussare e lui era li e uscivamo a giocare.
  15. Si! Li fuori! Nel mondo crudele! Senza un guardiano! Come abbiamo fatto? Facevamo giochi con bastoni e palline da tennis, si formavano delle squadre per giocare una partita; non tutti venivano scelti per giocare e gli scartati non subivano alcuna delusione che si trasformava in trauma.
  16. Alcuni studenti non erano brillanti come altri e quando perdevano un anno lo ripetevano. Nessuno andava dallo psicologo, dallo psicopedagogo nessuno soffriva di dislessia né di problemi di attenzione né di iperattività; semplicemente ripeteva ed aveva una seconda opportunità.
  17. Avevamo libertà, fallimenti, successi, responsabilità... ed imparavamo a gestirli.

La grande domanda è: Come abbiamo fatto a sopravvivere?
Qualcuno dirà che eravamo dei noiosi, però siamo stati molto felici!
Lettore del pensiero

Vi stupirete... Clicca qui!
Natale

E, come dicono i cannibali: "A Natale tutti gli uomini sono più buoni".
Alito

Pensa che ogni volta che respiri, muore un uomo!
Hai provato a fare qualcosa per l'alito?
Patate

Un vecchio arabo residente a Chicago da più o meno quarant'anni vuole piantare delle patate nel suo giardino, ma arare la terra è diventato un lavoro troppo pesante per la sua veneranda età. Il suo unico figlio, Ahmed, sta studiando in Francia.
Il vecchio manda una e-mail a suo figlio spiegandogli il problema:
"Caro Ahmed sono molto triste perchè non posso piantare patate nel mio giardino quest'anno, sono troppo vecchio per arare la terra. Se tu fossi qui tutti i miei problemi sarebbero risolti. So che tu dissoderesti la terra e scaveresti per me. Ti voglio bene. Tuo padre."
Il giorno dopo il vecchio riceve una e-mail di risposta da suo figlio:
"Caro papà, per tutto l'oro del mondo non toccare la terra del giardino! Lì è dove ho nascosto ciò che tu sai... Ti voglio bene anch'io.
Ahmed".
Alle 4 della mattina seguente arrivano la polizia, gli agenti dell'FBI, della CIA, la SWAT, i RANGERS, i MARINES, Steven Seagal, Silvester Stallone, Chuck Norris, Arnold Schwarzenegger ed i massimi esponenti del Pentagono che rivoltano il giardino come un guanto, cercando materiale per costruire bombe, antrace o qualsiasi altra cosa. Non trovando nulla, se ne vanno con le pive nel sacco...
Lo stesso giorno l'uomo riceve una e-mail da suo figlio:
"Caro papà, sicuramente la terra adesso è pronta per piantare le patate.
Questo è il meglio che ho potuto fare date le circostanze. Ti voglio bene Ahmed."
Dal dizionario

COMPUTER: macchina progettata per velocizzare e automatizzare gli errori.
Fortuna

La Fortuna bussa solo una volta nella vita.
Per giunta, mentre sei in bagno!
Verbali

  • Entravamo nella stalla e rinvenivamo sette mucche di cui una toro.
  • Abbiamo rilevato ferite sullo stomaco e più in basso sulla zona pubblica.
  • I due venivano alle mani coi piedi.
  • Alla rissa partecipavano attivamente ambetre.
  • Notavamo autovettura Bmw sospetta e ci ponevamo all'inseguimento con la vettura (Fiat Panda) di servizio; nonostante l'impegno profuso, autovettura sospetta si dileguava.
  • Girando la borsetta con "non-scialans" come le signorine buonanotte...
  • Durante l'identificazione, il Fornasari assumeva una sudorazione sul corpo non consona al momento (stante che erano le due di notte) e alla stagione (inverno).
  • Nonostante il portinaio lo avesse avvisato che sulla facciata del palazzo vigeva un divieto  di afflizione...
  • Sotto falso nome, il pregiudicato è riuscito a imbarcarsi su un volo Air Franz.
  • E' una zona impervia e idonea alla latitanza, dove vivono solo poche capre allo stato bravo.
  • Si definisce fotografo d'arte, nel senso che produce nudi femminili sia di uomini sia di donne.
  • Inoltre il fermato rispondeva alle domande con poco rispetto e mi dava del tu, mentre io per lui  ero lei.
  • Truffava gli sprovveduti fingendosi esperto di astrologia e segni zoodiacali.
  • Il suddetto L. Pasquale è stato da me sorpreso a defecare in un vicolo. Alla contestazione del reato il L.  mi ha mandato a prenderlo  nel ***. Preso, lo teniamo a disposizione del signor comandante..."
  • Gli schiamazzi avevano raggiunto una tale intensità da potersi definire notturni.
  • Il cadavere, al piede destro, aveva una sola scarpa.
  • I tre erano entrambi pregiudicati.
  • Ha dichiarato di aver sparato un colpo di avvertimento colpendolo al torace.
  • Il cadavere  presentava evidenti segni di decesso.
  • Il C. si rifiutava di aprire la porta dichiarandosi irreperibile.
  • Ignoti rubavano l'autoradio e alcune musica7.
  • Alla perquisizione, notavamo all'altezza dei genitali un bozzo anomalo, dopo aver proceduto alla  stessa, constatavamo che detto bozzo risultava essere una pistola calibro 7.65.
  • Al bar, dichiara il pregiudicato, aveva consumato solo alcuni salatini e un Wiskey di marca  Black and Decker.
  • Mi accorsi subito che il cadavere del morto era deceduto.
  • Nella notte ignoti ladri sollevavagli l'auto sopraindicata su dei mattoni asportandole quadrambe le ruote marca Pirelli.
  • Lo spaccio avviene giorno e notte, alla luce del sole.

Lettera al figlio

Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe perché tu sappia che ti ho scritto. Se ricevi questa lettera significa che è arrivata, se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimando.
Scrivo lentamente perché so che tu non sai leggere in fretta.
Qualche tempo fa tuo padre ha letto sul giornale che la maggior parte degli incidenti capitano entro un raggio di un chilometro dal luogo di abitazione così abbiamo deciso di traslocare un po' più lontano. La nuova casa è meravigliosa, c'è anche una lavatrice, ma non sono sicura che funzioni. Proprio ieri ci ho infilato dentro il bucato, ho tirato l'acqua e poi il bucato è sparito completamente.
Il tempo qui non è troppo brutto. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per tre giorni la seconda per quattro.
Ti voglio anche informare che tuo padre ha un nuovo lavoro: adesso ha 500 persone sotto di lui, infatti taglia l'erba nel cimitero.
A proposito della giacca che mi avevi chiesto, tuo zio Piero mi ha detto che spedirtela coi bottoni sarebbe stato molto caro (per via del peso dei bottoni). Allora li ho staccati. Se pensi di riattaccarli, te li ho messi tutti nella tasca interna.
Tuo fratello Giuseppe ha fatto una grossa sciocchezza con la macchina: è sceso e ha chiuso di scatto la portiera lasciando dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa a prendere il secondo mazzo, e così anche noi siamo potuti scendere dalla macchina.
Se vedi Margherita salutala da parte mia. Se non la vedi non dirle niente.
Adesso ti saluto perché devo correre all'ospedale: tua sorella sta per partorire, ma non so ancora se avrà un bambino o una bambina perciò non so dirti se sarai zio o zia.
Un forte abbraccio dalla tua mamma che ti vuole tanto bene.
P.S.
Volevo metterti anche un po' di soldi, ma avevo già chiuso la busta.

Specialità medicinali (sicuramente piemontesi)

BUNAPTIT - pillole: inappetenza, difficoltà digestive
SUSIAFABIN - compresse: gastriti, ulcere
CIAPALON - confetti: cefalea, mal di denti
PERIVERM - supposte: infezioni intestinali, tenia
DORMUNEN - tavolette: insonnia
AMSENTUMAL - iniezioni: antinevralgico
SCIAIRUPOC - collirio: congiuntiviti
CIAUDUTUR - impacchi: panacea universale
ANGUNFIALDIL - pomata: contusioni, distorsioni
GRATTENEN - crema: antiallergico, punture di insetti
GAUMEINIS - impacchi: lividi, ecchimosi
MASAIPLUC - spray: depilante
TSESBINCIAPA' - supposte: antinfluenzale
SPUSANEN - saponetta: antitraspirante
SOMADAI - dentifricio: dentifricio
PISNENBIN - pillole: diuretico
FILURA - sciroppo: dimagrante
AMPIANCULP - gocce: cardiotonico
MASTENEN - gocce: antidepressivo
STADISVIA' - gocce: sonnolenza
SALDAIOS - bende: fratture
PIGNENTEAFE' - iniezioni: casi disperati
TENTESU - sciroppo: ricostituente
TACUN - cerotti: abrasioni, tagli
BRUSTENEN - pomata: scottature
BELATUS - sciroppo: tosse
CUSTIPA' - sciroppo: antinfluenzale
LASMESTE' - gocce: esaurimento nervoso
RUNFAPAPI' - gocce: per chi russa
CAGTEACOL - fiale: diarrea

N.B.: Sono medicinali. Leggere attentamente le avvertenze. Non eccedere nell'uso. In casi ostinati consultare il medico.
Brevi

Meglio una gallina oggi che un uovo domani.
Firmato: il gallo

Non è bello ciò che è bello.
Figuriamoci ciò che è brutto.

Fai attenzione quando leggi libri di medicina.
Potresti morire per un errore di stampa.
(Mark Twain)

Credo che si dovrebbero pagare le tasse con un sorriso.
Io ci ho provato, ma loro volevano i soldi.

Ero un bambino prodigio. Impiegavo sempre meno di sei mesi per fare i puzzle, anche se sulla scatola c'era scritto "dai 2 ai 5 anni".
(Claudio Bisio)

A me le ragazze belle non dicono niente, dico davvero non mi dicono proprio niente. Non mi dicono niente non mi telefonano non mi scrivono, niente di niente.

Mia moglie dice che sono troppo ficcanaso. O almeno così scrive nel suo diario.

I giornalisti incorruttibili esistono. Ma costano di più.

Mamma a Natale faceva il tacchino. Una pessima imitazione.
(Mario Zucca)

Chi trova un amico trova un tesoro.
Chi trova un tesoro se ne fotte dell'amico.
(Ivan Della Mea)

Una mela al giorno leva il medico di torno.
Una cipolla al giorno leva tutti di torno.

La mia maestra cominciò la carriera insegnando in un nido.
Dovette smettere per le vertigini.
(Mario Zucca)

Le vie del Signore sono infinite. E' la segnaletica che lascia a desiderare.

La rovina del mondo sara' l'indifferenza... ma chi se ne frega!!!

Niente e' piu' pericoloso di un grande pensiero in un piccolo cervello.

Quando vedo un uomo piangere nel buio della sua stanza, mi domando cosa lo spinga a non accendere la luce.
(Alessandro Bergonzoni)

Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili!
(E. Hemingway)

E' difficile fare un lavoro di gruppo, quando si e' onnipotenti.
(tratto da Star Trek)

Il postino suona sempre due volte. Il che e' seccante se avete aperto alla prima.
(Makaresco-Trani)

Grembiule nero e fiocco azzurro: per un bambino milanista il primo giorno di scuola e' un trauma.
(Diego Abatantuono)

Errare e' umano. Dare la colpa a un altro ancora di piu'.
(Legge di Jacob)

Dopo anni di fidanzamento lei dice a lui: E se ci sposassimo?
Lui: Ma chi vuoi che ci prenda, a noi due!

Codice della strada: Non capisco cosa spinga i moscerini a prendere sempre l'autostrada contromano.
(Marco Melloni)

Il tuo Boss: l'unico a essere sul lavoro presto se tu sei in ritardo, e in ritardo se tu ci sei presto.
(Bob Phillips)

Durante uno spettacolo comico:
Bene, ho finito le battute che avevo in serbo. Adesso comincio con quelle in croato.

Aveva un cervello cosi' piccolo che, quando due pensieri si incontravano, dovevano fare manovra.

Un ambasciatore e' colui che non riuscendo ad ottenere una carica dagli elettori, la riceve dal governo, a patto che lasci il paese.
(Ambrose Bierce)

Nomi fuorvianti:
Perchè si chiama contagocce, se poi le gocce te le devi contare tu?

Dall'indovino: - Toc, Toc...
- Chi e'?
- Ah, cominciamo bene

Lo chiamavano il 'Computer Umano'. Sapeva contare fino a 20 e nudo fino a 21!

Il reggiseno e' uno strumento democratico:
separa la destra dalla sinistra, solleva le masse e attira i popoli.

E' difficile fare delle vacanze intelligenti dopo undici mesi di lavoro cretino.
(Albert)

"La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha dei limiti".

Avevo il peggior metodo di studio. I voti più bassi. Fino a che non mi sono accorto del mio errore.
Per i passaggi importanti usavo un evidenziatore nero.
(Jeff Altman)

Dimmi con chi vai e ti dirò se vengo anch'io.
(M. Marchesi)
Confusione

Una famiglia inglese trascorre le vacanze in campagna e, durante una passeggiata, osserva una graziosa casetta.
La famigliola si informa e, venuta a sapere che la casa è di proprietà di un pastore protestante, di ritorno in Inghilterra conclude le trattative per l'affitto nella stagione successiva.
All'improvviso la signora si accorge con disappunto di non aver visto il W.C. ed allora scrive una lettera al pastore con preghiera di indicare dove esso si trovi.
Ricevuta la lettera, il pastore non comprendendo l'abbreviazione W.C. e credendo si tratti di una sede della setta chiamata "Walla St. Chappel" così risponde:

"Gentilissima Signora,
ho molto apprezzato la sua richiesta ed ho il piacere di informarla che il luogo al quale Ella si riferisce si trova a 15 chilometri dalla casa, il che è molto scomodo se Ella ha l'abitudine di andarci con una certa frequenza.
In questo caso è consigliabile portarsi da mangiare e rimanere sul luogo tutto il giorno.
Alcuni vanno a piedi, altri in bicicletta, altri ancora in tram, ma gli ultimi arrivano lo stesso al momento giusto e non disturbano gli altri.
C'è posto per quattrocento persone a sedere e cento in piedi.
C'è anche l'aria condizionata e questo per evitare l'inconveniente dei cattivi odori causati dalla ressa partecipante.
I sedili sono in velluto: si raccomanda solo di arrivare in tempo per riuscire a trovare posti a sedere.
I bambini siedono accanto ai genitori e, se vogliono, possono cantare in coro.
All'entrata, a ciascuno viene dato un foglio e le persone che arrivano in ritardo, a distribuzione avvenuta possono utilizzare il foglio del compagno vicino, però all'uscita dovranno restituirlo, possibilmente non sgualcito, per poterlo utilizzare durante tutto il mese.
Ci sono anche dei fotografi specializzati in riprese di questo genere che scattano continuamente fotografie nelle diverse pose. Queste vengono pubblicate sui quotidiani cittadini affinché tutti possano ammirare con piacere i diversi momenti del compimento di un atto così umano.
Il locale, inoltre, è fornito di altoparlanti che riproducono i rumori all'esterno per tutti coloro che non hanno potuto entrare per assistere alle funzioni.
P.S.: Debbo inoltre comunicarLe che tutto ciò che viene raccolto durante le funzioni, viene distribuito gratuitamente ai poveri del paese essendo questo un vanto del nostro quartiere.
Distinti saluti.
Piccolo dizionario Inglese-Piemontese-->Italiano

A CALL --> ADDOSSO
AMAZE --> FRA QUALCHE MESE
A NEW --> ANNEGANO
BACK --> BECCO
BELL --> BELLO
BRASS --> BRACCIO
BRICK --> ALTURA
BROAD --> BRODO
BUS --> BASSO
BAT --> PICCHIA
CALL --> COLLO
CAR --> CARO
CARD --> CARDO
CARTOON --> CARRO A TRAZIONE ANIMALE
CHEAT --> PICCOLO
CHESS --> GABINETTO
CHOKE --> DIVERBIO
COME IN --> CAMINETTO
COOL --> QUELLO
COWS --> CALCIO
CUP --> CAPO
CUT IN --> BACINELLA
DUST --> DI ASTI
FAIR --> FERRO
FALL --> FESSO
FAN OUT --> FAI UN ALTRO
FANS OUT --> FAI UN SALTO
FEAL --> FILO
FEET --> AFFITTO
FREEZER --> BRICIOLE
GRASS --> GRASSO
GREASE --> GRIGIO
GROUP --> NODO
HOME --> UOMO
KNEES --> LIVIDO
I --> AGLIO
LAEN --> LINO
LEAN OUT --> LI UN ALTRO
LET --> LETTO
LIGHT --> LATTE
LOVER --> LABBRO
MACK --> SOLTANTO
MAKE UP --> IL MIO CAPO
MAY --> PARENTI DI CHI PARLA
MOON --> MATTONE
NOW --> NAVE
OUT --> ALTRO
PEACE --> URINA
PICK --> PICCONE
PIN IN --> GIUSEPPINO
PIN OUT --> PIU' IN ALTO
SCRATCH --> SPUTO
SCREEN --> QUESTO MAIALE
SELLER --> SEDANO
SENSA OUT --> SENZ'ALTRO
SOAP --> ZOPPO
SON --> QUESTO
STEACK --> STUZZICADENTI
STAMP --> QUESTO TEMPO
STOCK --> QUESTO PEZZO
SUN --> SANO
SWITCH --> SVEGLIO
THE CHEESE --> DECISO
THESE COWS --> SCALZO
TIE --> TAGLIO
TIE A RING --> TAGLIATELLE
TO LET --> BARATTOLINO
TO MEAN --> TOMINO

Per i lettori:  volendo ampliare il presente dizionario si pregano tutti i lettori che  sono a conoscenza di neologismi o che rilevano colpevoli dimenticanze di  voler segnalare al webmaster ogni inesattezza o integrazione affinché  si possa poi pubblicare il dizionario in modo completo.
NOTE LEGALI: Il sito www.ripulae.it rispetta la legge sull'editoria (L. n. 62 del 7 marzo 2001) in quanto non è testata giornalistica, non ha carattere periodico e viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale. Sono consentiti link da altri siti alla prima pagina dietro approvazione scritta del webmaster al quale ci si può rivolgere via mail per ottenere tale autorizzazione (info@ripulae.it). I diritti relativi ai testi riprodotti appartengono ai rispettivi autori. E' vietata, con qualsiasi mezzo, la riproduzione senza il consenso scritto dell'autore. E' consentita la copia per uso personale. E' consentita la citazione a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché sia accompagnata dal nome dell'autore e dall'indicazione della fonte, compreso l'indirizzo telematico www.ripulae.it.
Sito web personale - C.F.: GRDRNT53L11H355S - info@ripulae.it
Torna ai contenuti | Torna al menu